Hotel B&B Viterbo



Ricerca per tipologia Viterbo

Viterbo è ad un'altitudine di m. 326 s.l.m., la superficie comunale è di circa 406,3 kmq. Viterbo è situata ai piedi dei Monti Cimini, contornata da una fertile vallata, nel nord del Lazio. Il territorio della provincia di Viterbo rappresenta una delle più belle zone d'ltalia in quanto è ricco di storia e cultura, di paesaggi fatti di monti, di laghi e di natura ancora molto selvaggia. Le stagioni migliori per visitare Viterbo sono la primavera e l'estate per poter scoprire le meraviglie che riserva la culla degli antichi Etruschi.

Cenni storici di Viterbo
Tracce di antichi insediamenti testimoniano la presenza di umani sull’area dove poi è sorta Viterbo: esempi di tale occupazione sono dati, per il periodo neolitico ed eneolitico, dalle tombe del Rinaldone (l’attuale Bagnaccio) e nei dintorni di Ferento.
Già nel periodo Etrusco nel luogo dove oggi sorgono il Duomo ed il Palazzo Papale esisteva un centro fortificato (castrum) che acquistò maggiore importanza solo dopo l’occupazione romana dopo la metà del III sec. grazie all’apertura della strada consolare Cassia.
Per il periodo etrusco in realtà non vi sono rimaste molte testimonianze: dell’esistenza di una tetrapoli etrusca, che ha dato origine alla città di Viterbo come volevano credere i cronisti quattrocenteschi, non vi è traccia. L’ipotesi che quattro quartieri, Fano, Arbano, Vetulonia, Longola, disposti a croce fossero stati il primo nucleo abitativo della città resta la più probabile. Inoltre lo stesso acronimo indica la sintesi abbreviata di Fano (FA) e di Voltumna (VL) per indicare le quattro vie disposte a croce, come nello scudo insito nello stemma di Viterbo, che portavano al Bosco Sacro, punto d’incontro delle stirpi etrusche.
Durante l'Impero Romano il castrum, presumendo l’esistenza di un tempio dedicato ad Ercole, prese il nome di Castrum Herculis.
In ogni modo le prime testimonianze sulla città risalgono alla metà del VIII secolo e provano l’esistenza del castrum Biterbi come confine meridionale della Tuscia Longobarda.

Visitare Viterbo
Tra i maggiori monumenti possiamo citare la Fontana Grande del XIII secolo. Il quartiere Medievale conserva molte testimonianze architettoniche del XIII secolo. Palazzo degli Alessandri risalente al XIII secolo con grande arco ribassato e balcone. Palazzo Papale in stile gotico del XIII secolo con scalinata e loggia duecentesca sulla facciata.

I principali monumenti ed edifici storici sono situati nel centro storico di Viterbo e passeggiare tra le vie storiche equivale a fare un passo indietro nel tempo.
Tra le attrazioni turistiche più importanti da visitare a Viterbo: il Palazzo Comunale (risalente al XV secolo; il Palazzo del Podestà (edificato nel XIII secolo); il Palazzo Farnese (costruito nel XV secolo), forse l'edificio più maestosi di tutto il centro storico, con preziosi affreschi; la Piazza san Lorenzo, vecchio centro della Viterbo medievale dove troviamo il Duomo di Viterbo ed il Palazzo dei Papi; il Duomo di san Lorenzo fu costruito nel XII secolo e tutt'oggi conserva importanti opere d’arte risalenti ai secoli compresi tra il XV ed il XVIII; il Palazzo dei Papi è uno storico edificio in stile gotico; la Loggia dei Papi fu inserita nel contesto in un periodo successivo (intorno al XV secolo) ed è composta da 7 arcate; l'ex convento di Santa Maria della Verità dove è situato il Museo Civico che raccoglie varie testimonianze della storia della città; il Santuario di santa Rosa tappa finale della Processione di santa Rosa in programma ogni anno il giorno 3 settembre; la Rocca, un antico agglomerato di edifici costruito nel secolo XIV e successivi dove è situato anche il Museo Nazionale Etrusco.

Hotel a Viterbo
Per chiunque desidera visitare la città e tutti i suoi reperti archeologici antichi esiste la possibilità di prenotare un hotel a Viterbo in modo semplice, sicuro e veloce. Cerca tra gli alberghi,i bed and breakfast e gli agrituismi e parti per la tua vacanza in una delle città più ricca storicamente.



Comuni a Viterbo:

Canino




Parte delle informazioni riguardanti la storia, l'arte, le tradizioni e gli eventi della città di sono riprese dal sito www.wikipedia.org rispettando il GNU Free Documentation License.