Hotel B&B Sondrio



Ricerca per tipologia Sondrio

Sondrio è una provincia della Lombardia di circa 22.000 abitanti famosa per essere uno dei principali centri economici della della Valtellina e per la produzione di vini conosciuti in tutto il mondo.

Breve storia di Sondrio


L'origine della città risale al periodo Romano anche se il nome Sondrio venne assegnato durante la dominazione longobarda.
La città subì una decisa e devastante conquista agli inizi del XIV secolo in cui venne quasi completamente rasa al suolo e qualche anno dopo venne ricostruita con delle imponenti mura difensive. Intorno al 1335 il territorio della Valtellina (Sondrio compresa) passò sotto il dominio dei Visconti e successivamente sotto gli Sforza.
Dopo il XVI seocolo Sondrio ebbe un esplosione sia a livello artistico, culturale che economico; vennero costruiti i primi palazzi ed edifici storici (un esempio lampante è il palazzo Sertoli) e richiamò molti artisti dell'epoca che in questa città venivano ad abbellire le varie strutture con affreschi ed opere d'arte.
Con la conquista dell'Impero Francese di Napoleone venne annessa alla Repubblica Cisalpina e successivamente, con il congresso di Vienna, venne annessa al regno Lombardo-Veneto; Sondrio conobbe un periodo di grande splendore e grazie ad una fiorente economia crebbe in modo esponenziale. Solo nel 1859, grazie a Garibaldi, il territorio della provincia e tutta la Valtellina entrarono definitivamente a far parte del regno d'Italia.

Visitare Sondrio


Sicuramente le principali attrazioni turistiche di Sondrio si possono trovare all'interno della Sondrio Vecchia; percorrendo le sue antiche strade è facile imbattersi in antiche chiese o monumentali palazzi ed edifici storici.
Merita sicuramente una visita la piazza Campello che ha assunto la forma attuale in seguito ad alcuni demolizioni di chiese preesistenti; nella piazza posssiamo ammirare il Palazzo Pretorio (oggi sede del Municipio, ristrutturato nel 1917) risalente ai primi anni del XVI secolo e la Collegiata dei Ss. Gervasio e Protasio (risalente al XI secolo); l’ottocentesca Piazza Garibaldi (che prenda il nome dalla statua di bronzo di Garibaldi situata al centro della piazza stessa) dove è situato il Palazzo Sassi de' Lavizzari (dove oggi ha sede il Museo Valtellinese di Storia e Arte con le varie sezioni di archeologia, etnografia ed arte), che conserva reperti storici che documentano la storia di Sondrio dalla preistoria fino ai giorni d'oggi; all'interno è possibile ammirare anche antichi mobili ed un particolare soggiorno con pavimento, pareti e soffitti interamente in legno della Valtellina.



Comuni a Sondrio:




Parte delle informazioni riguardanti la storia, l'arte, le tradizioni e gli eventi della città di sono riprese dal sito www.wikipedia.org rispettando il GNU Free Documentation License.