Hotel B&B Basilicata




Basilicata Panorama A ridosso della Campania, si estende la fascia montuosa dell’Appennino Campano, mentre nella parte orientale troviamo la zona collinare che scende man mano che si arriva al mare.

Questa regione è attraversata dal corso inferiore di alcuni fiumi.
Il territorio della regione è caratterizzato dalle coste con sabbia affacciate sul Mar Ionio; tra una spiaggia e l'altra non è raro trovare una foce di qualche fiume oppure zone di tipo paludoso con acquitrini. Nella parte ad ovest invece è possibile trovare coste molto alte e frastagliate caratterizzate da scogliere che in alcuni punti si tuffano nel mare a strapiombo. La maggior parte della superfice della Basilicata è caratterizzata da grandi rilievi e catene montuose, caratterizzato da colline che si fondono nel paesaggio e piano piano si trasformano in ampie vallate fino ad arrivare alle estese pianure presenti in gran parte delle località costiere.

La regione Basilicata (detta anche Lucania) è è situata nell'Italia meridionale e conta pocopiù di 600.000 abitanti.
Geograficamente parlando la Basilicata è bagnata dal mar Ionio (nella zona del golfo di Taranto) e dal mar Tirreno; grazie a questi due 'affacci', la regioni gode di un clima mite anche d'inverno. La Basilicata confina con la regione Puglia, la regione Campania e con la regione Calabria. Le due province della Basilicata sono Matera e Potenza che è anche il capoluogo regionale.
Il territorio della Basilicata è caratterizzato prevalentemente da montagne; tra i principali monti del tratto Appennino nella Basilicata sonola: Serra Dolcedorme (che raggiunge i 2267 m), il Pollino (2248 m), il Sirino (2007 m), il Papa (2000 m), ed altre vette inferiori ai 200 metri; tra qeste sul monte Vulture troviamo anche un vecchio vulcano oramai non più attivo.
Le colline comprendono circa il 45,13% del territorio mentre le pianure appena l'8%. La pianura più estesa è la piana di Metaponto situata nella parte a sud della Basilicata.
Questa regione è caratterizzata anche da molti fiumi e laghi. Tra i fiumi ricordiamo il Bradano, il Basento, l'Agri, e il Cavone. I più importanti laghi invece sono quello di Monticchio quello di Pietra, quello del Pertusillo, quello di San Giuliano e del Monte Cotugno; gli ultimi 2 (San Giuliano e Monte Cotugno) vengono sfruttati per produrre energia elettrica mediante lo scorrimento delle acque e costituiscono una tra le più importanti risorse energetiche della Basilicata.

Basilicata ViewIn origine la regione Basilicata fu abitata dagli Enotri e successivamente nel IV secolo avanti Cristo fu conquistata dai Greci; nel secolo successivo, in questa terra si stanziarono poi i Lucani che diedero poi il nome all'antica regione.
A lungo combatterono contro Taranto e si allearono con i Romani in questa battaglia; successivamente però i Lucani ruppero questa alleanza tradendo Roma e alleandosi con Annibale nelle famose guerre Puniche. Il periodo successivo alla guerra fu di devastazione e miseria fino a quando l'imperatore Augusto la riacquisì ridando slancio all'economia.
Fattore dominante nella storia di questa regione è stato il fenomeno dell'emigrazione; la popolazione, di diverse generazioni, è stata costretta ed emigrare in altre regioni (specialmente nelle regioni del Nord d'Italia) in cerca di lavoro ed occupazione. Proprio in questi periodi la storia della Basilicata sembra come essersi fermata; le verie amministrazioni durante il passare di questi anni non hanno mai saputo rilanciare l'economia della regione creando occupazione e posti di lavoro.



Parte delle informazioni riguardanti la storia, l'arte, le tradizioni e gli eventi della città di Basilicata sono riprese dal sito www.wikipedia.org rispettando il GNU Free Documentation License.